rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Villaricca

Omicidio a Villaricca, tre arresti in carcere 25 anni dopo

Raffaele D’Alterio (52), Salvatore Licciardi (49) e Giuseppe Ruggiero (61), già detenuti per altri reati, sono stati raggiunti da nuove ordinanze di custodia cautelare

Sono ritenuti gravemente indiziati dell'omicidio di Tammaro Solli, avvenuto a Villaricca il 22 gennaio del 1998. È la ragione per cui Raffaele D’Alterio (52), Salvatore Licciardi (49) e Giuseppe Ruggiero (61) sono stati raggiunti nei rispettivi carceri in cui si trovano da una ulteriore ordinanza di custodia cautelare.

Secondo gli inquirenti avrebbero compiuto l'omicidio per conto di esponenti del clan Pianese-D'Alterio di Qualiano. Lo scopo era indurre l'allora ex esponente del clan Nappo e collaboratore di giustizia Salvatore Speranza (un parente della vittima) a ritrattare le dichiarazioni rese all'autorità giudiziaria.

Dopo diversi sopralluoghi la vittima venne identificata a bordo di una Renault 5 e freddata con numerosi colpi d'arma da fuoco. L'auto e le armi dei killer vennero poi nascoste all'interno di un box risultato essere nelle disponibilità del clan Polverino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Villaricca, tre arresti in carcere 25 anni dopo

NapoliToday è in caricamento