rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Clonavano le scarpe di una nota griffe: scoperta associazione a delinquere

Avevano messo in piedi una vera e propria azienda, operante tra Napoli e Roma, che si occupava di tutte le fasi della commercializzazione delle calzature

Duro colpo all'industria del falso tra Napoli e Roma. Cinque persone sono state poste agli arresti domiciliari per essere tra i più in vista di un gruppo criminale (di 12 elementi) dedito alla produzione di scarpe in tutto e per tutto simili a quelle di un noto marchio, ma contraffatte.

Si trattava di una vera e propria impresa, che si occupava di produrre, confezionare, distribuire e vendere al dettaglio le calzature. Scarpe e packaging – spiega la guardia di finanza – erano prodotti secondo "criteri similari a quelli della produzione ufficiale", questo attraverso macchinari professionali, attrezzature industriali e operai qualificati. I modelli originali erano clonati, così che potessero ingannare anche gli acquirenti più esperti.

L'operazione ha portato contestualmente al sequestro di circa 140mila calzature e oltre 120mila parti ed etichette che riproducevano illegalmente il marchio della nota griffe. Merce che sul mercato – si stima – avrebbe fruttato oltre 2 milioni di euro.

Le indagini hanno permesso di fare piena luce sui ruoli delle persone impegnate nella filiera, e sono state portate avanti anche attraverso intercettazioni e pedinamenti. È stata la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli a chiedere l'arresto dei cinque elementi ora ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clonavano le scarpe di una nota griffe: scoperta associazione a delinquere

NapoliToday è in caricamento