Cronaca

Clan Sequino, in manette altri due affiliati: erano a Londra

L'arresto avviene nell'ambito dell'inchiesta che ha fatto finire in manette, nei giorni scorsi, altri 30 presunti affiliati al medesimo clan

Due napoletani di 36 e 26 anni sono stati ieri arrestati, a Londra, dalle forze dell'ordine partenopee. Si tratta rispettivamente di Gennaro Esposito e Sebastiano Capobianco, ritenuti dagli inquirenti affiliati al clan camorristico dei Sequino operante nel Rione Sanità.

A localizzare i due e trarli in arresto sono stati i carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Napoli, con il supporto della quinta divisione Si.Re.Ne del servizio cooperazione internazionale di polizia.

Nei loro confronti è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per le accuse di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti con l’aggravante della finalità mafiosa, minaccia e ricettazione.

Scacco ai Sequino, in 30 in manette

L'arresto di Esposito e Capobianco avviene nell'ambito dell'inchiesta che ha fatto finire in manette, nei giorni scorsi, altri 30 presunti affiliati al medesimo clan. I due si trovano adesso nella capitale britannica in un istituto penitenziario, in attesa dell'estradizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clan Sequino, in manette altri due affiliati: erano a Londra

NapoliToday è in caricamento