menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(immagini di repertorio)

(immagini di repertorio)

Cocaina dal Perù in Italia, 12 arresti: utilizzata bambina di 11 anni come 'baby corriere'

La Guardia di Finanza di Pavia, con il supporto dei comandi provinciali di Milano, Napoli e Terni, ha smantellato un'organizzazione criminale di narcos

Cocaina purissima importata dal Perù in Italia anche attraverso 'baby corrieri', come una bambina di undici anni. La Guardia di Finanza di Pavia, con il supporto dei comandi provinciali di Milano, Napoli e Terni, ha smantellato un'organizzazione criminale di narcos peruviani e sta eseguendo dalle prime luci dell'alba dodici ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti degli appartenenti.

E' il bilancio della seconda fase dell'operazione "Huarango" che porta in carcere sette peruviani - di cui cinque donne - e due italiani, tutti pregiudicati e consentito il sequestro di oltre venti chili di cocaina. Tre peruviani destinatari di ordine di arresto risultano latitanti e sono attivamente ricercati.

Nella seconda fase dell'operazione "Huarango" è stato accertato come i trafficanti non abbiano avuto alcuno scrupolo nell'occultare oltre due chili di cocaina nel bagaglio di una bambina di undici anni che viaggiava come minore non accompagnata. La droga era nascosta all'interno dei telai di icone votive e quadretti. Tutta la fase del trasporto è stata monitorata dai finanzieri che, insieme alla gdf di Malpensa, sono riusciti a sequestrare il carico di polvere bianca introdotto sul territorio nazionale dalla minore inconsapevole né comunque punibile. La bambina, dopo le operazioni di sequestro dello stupefacente, è stata affidata alla madre, all'oscuro del traffico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento