Contrabbandieri colti in flagrante, quattro arresti e maxi sequestro

Una quinta persona è stata denunciata a piede libero

Quattro responsabili tratti in arresto, un denunciato a piede libero e due tonnellate di sigarette di contrabbando sequestrate: è il bilancio di un'operazione anticontrabbando portata a termine dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli.

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Nola hanno effettuato un accesso presso un complesso di capannoni situati a Castel Volturno, sorprendendo i contrabbandieri in flagranza di reato. L’ingente carico, due tonnellate di sigarette marchio “Winston”, aveva raggiunto il punto di stoccaggio a bordo di un autoarticolato di una nota ditta di trasporti.

Il carico

Al fine di rendere maggiormente credibile l’ingegnosa “copertura” e destare il meno possibile l’attenzione delle forze dell'ordine, l'autotrasportatore si era vestito come un operaio della stessa ditta. Quando i finanzieri sono penetrati all’interno della struttura, hanno sorpreso i contrabbandieri mentre caricavano le “bionde”, che erano giunte a bordo del camion su due furgoni.

Gli arresti

Nella circostanza, sono stati tratti in arresto quattro contrabbandieri: un 59enne pluripregiudicato, due 31enni di Napoli incensurati, un 56enne di Napoli residente a Latina con precedenti per furto aggravato, multati anche per aver violato le disposizioni nazionali e regionali anti-Covid. Un quinto uomo, un 41enne napoletano residente a Castel Volturno e con numerosi precedenti alle spalle, è stato invece denunciato a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento