rotate-mobile
Cronaca Soccavo / Viale Traiano

Rione Traiano, concerto neomelodico per il parante del boss: due arresti

Padre e figlio, avrebbero minacciato degli agenti di polizia intervenuti per porre fine agli schiamazzi

Resistenza e minacce aggravate dal metodo mafioso nei confronti di pubblico ufficiale. È l'ipotesi di reato per cui Angelo e Paolo Sansò, padre e figlio, sono ieri mattina stati arrestati e portati in carcere dalla polizia.

I fatti loro contestati risalgono alla notte del 31 gennaio, quando una pattuglia del commissariato San Paolo era intervenuta al Rione Traiano. Lì, in una piazza della zona, era in corso un concerto non autorizzato a cui stavano prendendo parte diversi neomelodici, evento organizzato per il compleanno del familiare di un boss camorristico.

I due arrestati avrebbero secondo gli inquirenti minacciato gli agenti con lo scopo di proseguire nei festeggiamenti, con i poliziotti costretti quindi a chiedere rinforzi per interrompere gli schiamazzi notturni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rione Traiano, concerto neomelodico per il parante del boss: due arresti

NapoliToday è in caricamento