Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Teste di maiale per intimidire e spaccio di droga: 39 arrestati del clan Troia

 

C'era un po' di cinema americano nelle attività del clan Troia di San Giorgio a Cremano se è vero che come atti intimidatori amavano usare anche teste di maiale. 

All'alba, quaranta persone, ritenute apparteneneti al sodalizio criminale egemone nel Comune vesuviano, sono state raggiunte da ordinanze di custodia cautelare eseguite dai carabinieri del Gruppo di Torre Annunziata. Spaccio di droga e intimidazioni nei confronti del clan rivale degli Abate sono le attività documentate dai militari. Sono 39 le persone fermate, mentre una è ancora ricercata.

Ma il clan Troia si è distinto anche per l'utilizzo di un ingente quantitativo di banconote false da 100 euro. A controllare la cassa e gestire gli "stipendi" degli affiliati, due donne. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento