menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camorra: blitz dei carabinieri, in manette 21 affiliati del clan Misso

Gli arrestati, che operavano nel quartiere Sanità, sono accusati a vario titolo di omicidi, tentativi di omicidio e di detenzione e porto illegali di armi da fuoco aggravati dal metodo mafioso

In esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, sono state arrestate ventuno persone affiliate al clan camorristico dei Misso, ritenuto ormai in estinzione e già attivo nel quartiere Sanità.

Gli arrestati, sono accusati, a vario titolo, di omicidi, tentativi di omicidio e di detenzione e porto illegali di armi da fuoco aggravati dal metodo mafioso.

Nel corso delle indagini sono stati acquisiti gravi indizi di colpevolezza a carico delle persone che, tra il 1999 ed il 2006, hanno dato vita ad una delle più sanguinose guerre di camorra scoppiate a Napoli causata, in un primo momento, dalla contrapposizione armata tra il clan Misso ed il cartello camorristico della Alleanza di Secondigliano e successivamente, all'interno dello stesso clan Misso, contro la frangia scissionista creata da Salvatore Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento