Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Blitz all'alba contro il clan Mallardo: scattano 47 arresti

Sequestrati beni mobili e immobili per un valore di diversi milioni. Le accuse per gli indagati vanno dall'associazione di tipo mafioso all'estorsione, alla detenzione di armi da guerra

Carabinieri

È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione anticamorra dei carabinieri nelle province di Napoli e Caserta. Le indagini del Ros, coordinate dalla procura distrettuale antimafia di Napoli, hanno consentito di disarticolare la nuova struttura del clan Mallardo. Sequestrati beni mobili e immobili per un valore di diversi milioni. Sono 47 le ordinanze di custodia cautelare in corso esecuzione.

Le accuse per gli indagati: associazione di tipo mafioso, estorsione, detenzione di armi da guerra. Secondo gli investigatori il clan Mallardo, egemone a Giugliano in Campania, in seguito all'ergastolo dei capi storici, i fratelli Giuseppe e Francesco Mallardo, si era riorganizzato sul territorio mantendendo il controllo delle attività estorsive e dei traffici di droga.


Le indagini hanno consentito di documentare i rapporti con i clan Licciardi di Secondigliano e Bidognetti di Casal di Principe con i quali erano stati costituiti un "gruppo misto" ed un "direttorio" per la gestione delle attività illecite in numerosi comuni delle province di Napoli e Caserta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz all'alba contro il clan Mallardo: scattano 47 arresti

NapoliToday è in caricamento