menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rione Traiano, arrestati due esponenti apicali del clan Cutolo

L'ordinanza fa riferimento, in particolare, ad una violenta azione di fuoco commessa dagli indagati ai danni dei componenti di un nucleo familiare della zona, al fine di punirli per aver 'offeso' l'onorabilità del clan e dei suoi affiliati

I Carabinieri della Compagnia di Napoli Bagnoli, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, hanno proceduto all'arresto di due esponenti apicali del clan Cutolo, associazione di tipo mafioso radicata ed operante al Rione Traiano. L'accusa è di estorsione aggravata dal metodo mafioso, per conseguire profitti criminali da persone dimoranti in quel territorio.

Tale ordinanza cautelare fa riferimento, in particolare, ad una violenta azione di fuoco commessa dagli indagati ai danni dei componenti di un nucleo familiare del Rione Traiano, in seguito costretto ad allontanarsi dalla zona, al fine di punirli per aver 'offeso' l'onorabilità del clan Cutolo e dei suoi affiliati.

Il provvedimento cautelare è stato emesso al termine di una articolata attività di indagine, espletata dai Carabinieri e coordinata dalla Dda, che ha permesso di individuare, anche attraverso le riprese estrapolate da un sistema di videosorveglianza privato e intercettazioni telefoniche e ambientali, i mandanti e gli esecutori materiali dell'intimidazione armata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento