Cronaca

Clan Amato-Pagano, ordinanze cautelari per 31 persone: sequestro di beni per oltre 25 milioni di euro

L'operazione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e della Questura di Napoli

Dalle prime ore del giorno il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e la Questura di Napoli, in particolare, il G.I.C.O. e la Squadra Mobile di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, hanno dato esecuzione, tra le province di Napoli e Caserta, ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 31 soggetti (22 in carcere e 9 agli arresti domiciliari), gravemente indiziati di appartenere o di aver favorito il clan “Amato-Pagano”.

Associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, intestazione fittizia di beni, traffico di stupefacenti, aggravati dal c.d.
“metodo mafioso”, questi i reati a vario titolo contestati agli indagati. 

Contestualmente, sono in corso, tra Campania, Molise ed Emilia-Romagna, sequestri di beni immobili, società e denaro contante per un valore di oltre 25 milioni di euro.

Secondo le indagini degli inquirenti, il clan Amato-Pagano avrebbe ininterrottamente continuato ad avvalersi della propria forza di intimidazione commettendo una pluralità di reati per mantenere il controllo del territorio nei Comuni di Melito, Mugnano e Arzano, del mercato all’ingrosso della cocaina nell’intera area nord di Napoli e delle estorsioni nei comuni di Melito, Mugnano, Casavatore e Arzano.

Dei soggetti destinatari di misura cautelare, tre sono risultati beneficiari di reddito di cittadinanza, mentre ulteriori cinque risultano inseriti in nuclei familiari percettori del beneficio e pertanto verranno segnalati all’INPS per l’adozione dei conseguenti provvedimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clan Amato-Pagano, ordinanze cautelari per 31 persone: sequestro di beni per oltre 25 milioni di euro

NapoliToday è in caricamento