menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgominata alleanza tra clan: avevano monopolio su ortofrutta

Arresti, perquisizioni e sequestri di beni sono in corso in diverse zone del centro e del sud Italia contro il clan dei Casalesi, dei Mallardo e delle famiglie Santapaola-Ercolano

Ortofrutta e autotrasporto collegato: questi i settori in cui agivano i clan camorristici dei Casalesi e dei Mallardo alleati con le famiglie mafiose dei Santapaola-Ercolano.

Proprio questi clan sono al centro, oggi, di una settantina di ordinanze di custodia cautelare in carcere, perquisizioni e sequestri di beni a opera della Dia di Napoli e della squadra mobile della questura di Caserta, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli che si stanno muovendo in diverse zone del centro e del sud Italia.

L'operazione ha smantellato una presunta organizzazione criminale che imponeva il monopolio ai commercianti ed agli autotrasportatori di prodotti ortofrutticoli in tutto il centro-sud Italia, con la conseguente lievitazione dei prezzi della frutta. I capi delle organizzazioni camorristiche e mafiose si riunivano nella sede di un'azienda di trasporti del Casertano per decidere le strategie e le alleanze.

Nel corso dell'indagine, sono stati sequestrati veri e propri arsenali di armi provenienti dalla Bosnia. Sono in corso perquisizioni e sequestri a carico di società e aziende operanti nei maggiori mercati ortofrutticoli della Campania, del Lazio e della Sicilia.


''La rilevanza dell'operazione si ravvisa nell'alleanza che nel tempo si è prodotta tra mafia, camorra e 'ndrangheta per poter monopolizzare l'attività nel settore dell'ortofrutta" lo ha sottolineato il generale Antonio Girone, direttore della Dia. Un'organizzazione, ha sottolineato Girone, che controllava tutte la fasi "cominciando dall'imposizione a livello locale dei prezzi locali fino al trasporto e alla distribuzione". "Un sistema - ha spiegato - di questo tipo si riflette sui cittadini i quali trovano prezzi maggiorati, talvolta venti volte il prezzo orginario con danni per gli utenti e in generale per l'economia".

 

Leggi cosa hanno scoperto le indagini sull'alleanza tra camorra, mafia e 'ndrangheta

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento