Cronaca

Incubo sul sito di incontri: “Facciamo sesso o pubblico tutto di te”

La vicenda ha portato all'arresto di un 43enne di Marigliano, accusato di numerosi reati tra cui violenza sessuale e comunicazione illecita di dati riservati

Quarantatré anni, di Marigliano, avrebbe minacciato un uomo di violenze (anche sessuali) e diffamazione nell'arco di tutto il 2016. Accusato di atti persecutori e violenza sessuale, diffamazione aggravata, minaccia aggravata, molestie e comunicazione illecita di dati personali riservati e sensibili, è stato messo in manette stamattina.

L'uomo, dopo aver intrattenuto con l’inganno una relazione virtuale su un sito online di incontri e scambi di coppia, si era procurato numerosi dati sensibili della sua vittima: domicilio, luoghi frequentati, numeri di telefono di amici e familiari. Ne aveva diffuso video e foto hard tramite WhatsApp, arrivando a contattare persino il figlio di 14 anni.

Un insieme di notizie che avrebbe diffuso o utilizzato per diffamare la vittima, di fatto costringendolo ad avere con lui rapporti sessuali poi filmati. A quel punto però la vittima ha deciso di denunciare tutto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo sul sito di incontri: “Facciamo sesso o pubblico tutto di te”

NapoliToday è in caricamento