rotate-mobile
Cronaca

Truffa in trasferta una donna di 88 anni: come i carabinieri sono risaliti a lui e l'hanno arrestato

La vittima, un'anziana donna di Lecce, gli aveva consegnato tutti i suoi gioielli pensando servissero per la cauzione di suo figlio

È stato arrestato ieri sera. Napoletano, 45 anni, è ritenuto responsabile del reato di truffa aggrava ai danni di un’anziana 88enne di Lecce.

La vicenda risale al 25 novembre 2022. Un uomo si presentò a casa della vittima portandole una cattivissima notizia: il figlio era in carcere e occorreva tanto denaro per riguadagnare la libertà. La cauzione quindi.

La donna così consegnò lui tutti i suoi preziosi, anche alla presenza del marito 92enne della vittima.

Alcuni dettagli vennero però carpiti e memorizzati dai vicini parenti, rincasati proprio in quel momento. Arrivò quindi all’anziana un’altra telefonata da un presunto maresciallo dei carabinieri: il truffatore era stato fermato. Tutto, ancora una volta, fatto.

Le vere indagini sono partite successivamente, dopo la denuncia dei familiari della donna. È stato ricostruito il probabile percorso dell'auto del malvivente, che ha condotto gli investigatori a Napoli, dove era stata noleggiata. Il presunto autore è stato quindi identificato, raggiunto e sottoposto ai domiciliari.

La notizia su LeccePrima.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa in trasferta una donna di 88 anni: come i carabinieri sono risaliti a lui e l'hanno arrestato

NapoliToday è in caricamento