rotate-mobile
Cronaca Pendino / Corso Umberto I

Violento scippo ad una turista, poi investe un agente e scappa: incastrato dalle telecamere

In manette, dopo i fatti che si sono svolti lungo corso Umberto lo scorso marzo, è finito in questi giorni un 41enne napoletano

Tentata rapina, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Sono le accuse a carico di N.C., 41enne napoletano, arrestato e condotto in carcere dalla polizia lo scorso venerdì, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Napoli su richiesta della procura.

L'episodio che secondo gli inquirenti lo riguarda risale al 12 marzo scorso, quando un uomo in sella ad uno scooter, lungo corso Umberto, aveva tentato di strappare la borsa di una turista strattonandola fino a farla cadere a terra.
Sorpreso da una pattuglia impiegata in un servizio antiscippo, il malvivente si era dato alla fuga, riuscendo a dileguarsi solo dopo aver investito un poliziotto che aveva tentato di bloccarlo. Nella circostanza l'agente aveva riportato la frattura del polso.

Sono scattate le indagini, svolte anche attraverso l’analisi degli impianti di videosorveglianza e dei sistemi di lettura targhe presenti sul territorio cittadino. È così che le forze dell'ordine sono arrivate all'indagato. Secondo gli inquirenti l'uomo, per eludere le indagini a suo carico, nei giorni successivi alla vicenda aveva montato sullo scooter un parabrezza di cui il mezzo era, invece, sprovvisto al momento della tentata rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violento scippo ad una turista, poi investe un agente e scappa: incastrato dalle telecamere

NapoliToday è in caricamento