Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Porto / Vico dei Costanzi

Sequestrato, picchiato e rapinato nella sua auto: terrore a Pianura

Disavventura per un ragazzo che è stato minacciato con un cacciavite, poi preso a pugni ed infine gli è stato sottratto lo smartphone. Il presunto rapinatore è stato individuato e arrestato grazie alla videosorveglianza

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Pianura, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in vico dei Costanzi a Pianura per la segnalazione di una rapina.

I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un giovane il quale ha raccontato che, poco prima, mentre sostava a bordo della propria auto in un parcheggio di via Giorgio dei Grassi, un uomo si era introdotto nella vettura e, dopo averlo minacciato con un cacciavite costringendolo a rimanere nel mezzo, lo aveva colpito con dei pugni portandogli via il cellulare e il portafogli, e dandosi poi alla fuga.

Gli agenti, con il supporto delle volanti del Commissariato Bagnoli e dell’Ufficio Prevenzione Generale, grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza di un esercizio commerciale, hanno individuato il rapinatore. Si tratta per gli investigatori di G.F., 27enne napoletano con precedenti di polizia, che è stato rintracciato ed arrestato per rapina e sequestro di persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato, picchiato e rapinato nella sua auto: terrore a Pianura

NapoliToday è in caricamento