rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Castello di cisterna

Dorme nell'auto, si sveglia e investe i poliziotti: nell'inseguimento finisce contro un muro

Trentacinque anni, rumeno, aveva assunto hashish ed ha fatto di tutto per sfuggire ad un controllo. Ora però dovrà rispondere anche di tentato omicidio

Un 35enne di nazionalità rumena è stato ieri arrestato dalla polizia stradale di Nola. È accusato di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento, detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Gli agenti - in servizio di vigilanza stradale - avevano notato a Castello di Cisterna un’auto ferma sulla corsia di emergenza all’altezza del km 14+500 della SS 162 dir con direzione di marcia Napoli/Acerra. C'era un uomo al posto di guida, con il capo chino sul volante e a chiusure delle portiere inserite. Dopo svariati tentativi da parte degli operatori di svegliarlo, anche bussando ripetutamente ai finestrini chiusi, l'uomo non mostrava alcun segno di vita.

Ha poi aperto gli occhi. Vista la polizia, ha avviato il motore ed è scattato, investendo i due poliziotti, uno dei quali caricato sul cofano anteriore e trascinato per circa dieci metri più avanti. Il conducente, incurante di quanto fosse accaduto, si è a quel punto guadagnato la fuga procedendo a forte velocità in direzione Acerra cercando di far perdere tracce.

Entrambi gli agenti, nonostante le ferite, sono partiti all'inseguimento. Lo hanno raggiunto poco prima dello svincolo di Acerra dopo numerosi speronamenti. Soltanto a San Felice a Cancello l'uomo ha perso il controllo della vettura ed è finito contro un muro di una casa. Uscito dalla vettura il rumeno ha iniziato a colpire a calci e pungi i poliziotti per scappare. È stato bloccato e finalmente messo in manette.

A quanto pare, l'uomo aveva assunto stupefacenti: sul sedile anteriore lato passeggeri c'era una lattina di “Coca Cola” da 33 cl annerita su di un lato, e sempre in auto c'era involucro di cellophane contenente due frammenti di sostanza solida di colore marrone dalle caratteristiche riconducibili verosimilmente ad hashish.

L’uomo è stato arrestato e condotto in carcere. Il veicolo e il materiale rinvenuto all’interno sottoposti a sequestro. I due agenti hanno riportato lesioni guaribili in 10 giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dorme nell'auto, si sveglia e investe i poliziotti: nell'inseguimento finisce contro un muro

NapoliToday è in caricamento