rotate-mobile
Cronaca Qualiano / Via Ripuaria

Finti carabinieri perquisiscono un uomo ma è una rapina: scatta l'inseguimento

L'episodio a Qualiano

Intervento notturno dei carabinieri a Qualiano. Un 36enne aveva appena subito una rapina da parte di due persone: poco prima, mentre era in via Ripuaria in compagnia di altri tre amici, una Fiat Panda gli si era avvicinata. Dall’auto era sceso un uomo e, con in mano una distintivo in metallo, si era qualificato come appartenente all’Arma dei carabinieri. Questi aveva perquisito i presenti alla ricerca di droga, per poi però prendere dal portafogli del 36enne 60 euro. La vittima, incredula, aveva deciso di seguire a debita distanza i due a bordo della Panda telefonando intanto al 112.

La gazzella dei carabinieri veri ha raggiunto il 36enne in via Di Vittorio per poi fermare l’utilitaria. Nelle tasche di chi era sceso dall’auto in via Ripuaria – un 34enne di Melito già noto alle forze dell'ordine – c'era una placca metallica con sopra la dicitura “Guardie Zoofile” e la somma di 50 euro poi restituita al proprietario. Il distintivo è stato sequestrato mentre il 34enne è stato arrestato per rapina in concorso e detenzione illecita di segni distintivi di identificazione in uso ai corpi di polizia.

Per l’autista, 44enne di Giugliano, è scattata invece la denuncia a piede libero per rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti carabinieri perquisiscono un uomo ma è una rapina: scatta l'inseguimento

NapoliToday è in caricamento