menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiava la fidanzata: non voleva dargli il denaro per acquistare la droga

Un 26enne è finito in manette dopo la denuncia della giovane. All'arrivo dei carabinieri ha provato a scappare ed ha cominciato a lanciargli contro dei sassi

Un ragazzo di 26 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato messo in manette dai carabinieri di Sant'Antonio Abate. È accusato di estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane secondo gli inquirenti avrebbe picchiato a calci e pugni la fidanzata perché voleva lei gli desse del denaro col quale acquistare stupefacenti. Allo stesso scopo, le aveva sottratto il cellulare chiedendo alcune decine di euro perché glielo restituisse.

La ragazza però, di fronte all'ennesimo episodio simile, ha chiesto aiuto al 112. I carabinieri sono arrivati sul posto e hanno bloccato il 26enne in fuga sul tetto della propria abitazione: aveva provato ad allontanare i militari scagliando contro di loro delle pietre. Per la fidanzata, medicata dal 118, alcuni giorni di prognosi dovuti alle contusioni riportate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento