menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedofilia, 20enne in manette: violenze ai danni di un bimbo di 5 anni

Secondo gli inquirenti avrebbe costretto il bambino a praticargli sesso orale in due occasioni in cui era stato lasciato da solo con lui dai genitori

Un ragazzo di 20 anni è stato ieri messo in manette dai carabinieri, a Giugliano, con l’accusa di violenza sessuale ai danni di un minore. La vittima sarebbe un bambino di 5 anni.

Il piccolo, un vicino di casa del presunto orco, sarebbe stato in due circostanze lasciato con lui dai genitori, negli scorsi mesi di agosto e ottobre. In entrambi i casi il 20enne lo avrebbe costretto a praticargli sesso orale. Uno degli episodi – secondo la ricostruzione degli inquirenti – sarebbe avvenuto a casa dello zio del bambino.

Sono stati i genitori, tre mesi fa, a denunciare il fatto dopo aver riscontrato segni di turbamento nel bimbo. Le indagini, portate avanti dalla Procura di Napoli Nord, si sono avvalse della consulenza di uno psicologo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento