Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Torna in carcere il boss dell'Alleanza di Secondigliano: aveva anche avuto un risarcimento dallo Stato

La libertà vigilata di Patrizio Bosti è durata soltanto due giorni. La pena è stata ricalcolata in ulteriori 6 anni, 8 mesi e 7 giorni di reclusione

Patrizio Bosti, Ansa

Due giorni di libertà. È tanto che è durata la scarcerazione di Patrizio Bosti, uno dei boss dell'Alleanza di Secondigliano. È stato rimesso in manette dalla Squadra Mobile, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma per l'esecuzione della pena residua di 6 anni, 8 mesi e 7 giorni di reclusione.

Bosti era stato scarcerato e posto in regime di libertà vigilata dal Tribunale di Sorveglianza di Bologna, peraltro ottenendo anche uno sconto di pena e un risarcimento di 2.672 euro per "danno da sovraffollamento" delle carceri italiane dove era stato rinchiuso.

Si trovava in carcere dal 2008, in seguito ad un arresto avvenuto a Girona (Spagna) dopo tre anni di latitanza, ed è stato condannato per omicidio, racket e traffici illeciti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in carcere il boss dell'Alleanza di Secondigliano: aveva anche avuto un risarcimento dallo Stato

NapoliToday è in caricamento