Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Castellammare di stabia

Era tra gli aggressori del carabiniere Ballarò: 21enne in manette dopo un tentativo di fuga

Tra i protagonisti del pestaggio avvenuto a Castellammare tre anni fa, Pasquale Di Maio è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale dopo un rocambolesco inseguimento

Era nel branco degli aggressori del carabiniere Giovanni Ballarò, brutalmente picchiato a Castellammare nell'agosto del 2020. Oggi 21enne, Pasquale Di Maio è stato messo in manette dai carabinieri con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

I militari erano fermi in un posto di controllo a via Bonito, Castellammare di Stabia. Ad un tratto un veicolo anziché rallentare alla vista dell'alt ha iniziato ad accelerare e ne è scattato un inseguimento. Manovre elusive del fuggitivo come in un film, con tanto di piroetta a tutta velocità intorno alla cassa armonica della villa comunale stabiese.

Alla fine l'uomo alla guida, su una Fiat 500x, ha speronato l'Alfa Giulia dei militari avendo però la peggio. È stato costretto a scappare a piedi, e qualcuno – un altro uomo in un'altra auto – ha anche provato a farlo salire a bordo per scappare via. I carabinieri sono riusciti alla fine a fermare entrambi.

Denunciato l’uomo che ha provato ad aiutare il 21enne, anche per gli insulti e le minacce lanciate all'indirizzo dei militari durante la fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era tra gli aggressori del carabiniere Ballarò: 21enne in manette dopo un tentativo di fuga
NapoliToday è in caricamento