menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorsione a mano armata, arrestato Mario Casillo

Classe '73, ha alle spalle una condanna definitiva per lo stesso reato, maturata dopo indagini sul clan Fabbrocino

Stamattina, a San Giuseppe Vesuviano, la Squadra Mobile della Questura di Napoli ha arrestato - in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere - il classe '73 Mario Casillo, ritenuto gravemente indiziato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Ad emettere l'ordinanza, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, era stato il Gip del Tribunale di Napoli.

Secondo quanto risulterebbe dalle indagini, per le quali sono stati analizzati sistemi di videosorveglianza e interrogati testimoni, l'arrestato nel mese di febbraio del 2019 avrebbe minacciato con un arma un imprenditore di San Giuseppe Vesuviano con finalità estorsive. L'imprenditore era impegnato nella realizzazione di alcune rotonde stradali, lavori finanziati con fondi dalla Città Metropolitana di Napoli.

Casillo risulta essere stato già condannato in via definitiva per reati dello stesso tipo, questo nell'ambito di indagini relative al clan Fabbrocino.

Per gli stessi fatti che hanno condotto all'arresto oggi del classe '73, è indagata un'altra persona, Luigi Gargiulo, già condannato per episodi del medesimo tipo con rito abbreviato dal Gup di Napoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione martedì 19 gennaio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento