Latitante in manette: aveva tentato di uccidere l'ex compagna

Minacce, appostamenti sotto casa, poi la follia: lo scorso aprile le sparò contro. Ricercato da maggio, è stato fermato dai carabinieri dopo un lungo e pericoloso inseguimento sulla Domitiana

Carabinieri

Lasciato dalla compagna, tentò di ucciderla. È la pesante accusa a carico di un 55enne di Arzano, che è stato messo in manette dai carabinieri dopo due mesi di latitanza.

L'episodio che ha portato il tribunale, lo scorso maggio, ad un'ordinanza di custodia cautelare nei suoi riguardi, è avvenuto tra lo scorso febbraio e marzo. Minacce, appostamenti sotto casa, fino a quando ad aprile le esplose contro un colpo di fucile a pallini mandando in frantumi il vetro della sua camera da letto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 55enne è stato individuato sulla Domitiana alla guida di un'auto. Ha tentato la fuga, ma è stato raggiunto e bloccato a Licola dopo un lungo e pericoloso inseguimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento