Cronaca

Latitante in manette: aveva tentato di uccidere l'ex compagna

Minacce, appostamenti sotto casa, poi la follia: lo scorso aprile le sparò contro. Ricercato da maggio, è stato fermato dai carabinieri dopo un lungo e pericoloso inseguimento sulla Domitiana

Carabinieri

Lasciato dalla compagna, tentò di ucciderla. È la pesante accusa a carico di un 55enne di Arzano, che è stato messo in manette dai carabinieri dopo due mesi di latitanza.

L'episodio che ha portato il tribunale, lo scorso maggio, ad un'ordinanza di custodia cautelare nei suoi riguardi, è avvenuto tra lo scorso febbraio e marzo. Minacce, appostamenti sotto casa, fino a quando ad aprile le esplose contro un colpo di fucile a pallini mandando in frantumi il vetro della sua camera da letto.

Il 55enne è stato individuato sulla Domitiana alla guida di un'auto. Ha tentato la fuga, ma è stato raggiunto e bloccato a Licola dopo un lungo e pericoloso inseguimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante in manette: aveva tentato di uccidere l'ex compagna

NapoliToday è in caricamento