rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Latitante arrestato nella notte: "tradito" dall'amore per la compagna incinta

I carabinieri tenevano sotto controllo la casa della donna da settimane

Un 36enne, latitante dallo scorso maggio, è stato tratto in arresto dai Carabinieri a Lago Patria. A "tradirlo", la voglia di andare a trovare la compagna che a giorni lo renderà papà. L'arrestato fu coinvolto nell’inchiesta che il giorno 4 maggio portò all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di alcuni esponenti della “99”, un’articolazione del clan Sorianiello di Soccavo.

Il tribunale del Riesame ritenne il 36enne, insieme ad altre 4 persone, gravemente indiziato di omicidio, tentato omicidio, porto e detenzione illegale di armi, nonché di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tutti reati aggravati dalla finalità di agevolare il gruppo camorristico in questione.

Il 36enne era sfuggito alla cattura e dal 4 maggio scorso era attivamente ricercato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli. I militari hanno individuato il luogo dove la compagna si era rifugiata e per settimane si sono appostati nei dintorni. Fino a questa notte, quando, lo hanno arrestato. L'uomo è ora in carcere, nel penitenziario di Secondigliano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante arrestato nella notte: "tradito" dall'amore per la compagna incinta

NapoliToday è in caricamento