Fumo nero e maleodorante da un campo, è un rogo di rifiuti: un arresto

La scoperta dei carabinieri ha portato all'arresto dell'uomo che aveva appiccato le fiamme

Un 59enne incensurato, di Villaricca, è stato arrestato per aver dato dei rifiuti alle fiamme. Il rogo cui aveva dato vita è stato scoperto dai carabinieri in un terreno di suo possesso, al confine tra il comune di Giugliano e quello di Villa Literno.

I militari sono giunti sul posto attirati da una colonna di fumo nero. Stavano bruciando delle cassette, tubi di plastica, lattine in alluminio e numerosi scarti alimentari. Spento il rogo con mezzi di fortuna, hanno sequestrato l'area per evitarne la successiva coltura e arrestato il 59enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento