Fumo nero e maleodorante da un campo, è un rogo di rifiuti: un arresto

La scoperta dei carabinieri ha portato all'arresto dell'uomo che aveva appiccato le fiamme

Un 59enne incensurato, di Villaricca, è stato arrestato per aver dato dei rifiuti alle fiamme. Il rogo cui aveva dato vita è stato scoperto dai carabinieri in un terreno di suo possesso, al confine tra il comune di Giugliano e quello di Villa Literno.

I militari sono giunti sul posto attirati da una colonna di fumo nero. Stavano bruciando delle cassette, tubi di plastica, lattine in alluminio e numerosi scarti alimentari. Spento il rogo con mezzi di fortuna, hanno sequestrato l'area per evitarne la successiva coltura e arrestato il 59enne.

L'uomo è ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento