Alleanza di Secondigliano, ennesimo arresto: in manette il braccio destro di Cristiano

Giuseppe Marsiglia, 44enne del Borgo Sant'Antonio Abate, era tra i destinatari delle 126 ordinanze cautelari emesse lo scorso 26 giugno

Nuovo arresto tra i ricercati in seguito alla pioggia di ordinanze di custodia cautelare, ben 126, emesse lo scorso 26 giugno nell'ambito dell'inchiesta sul cartello tra clan conosciuto come l'Alleanza di Secondigliano.

Scacco all'Alleanza di Secondigliano

In manette è finito questa volta Giuseppe Marsiglia, 44enne del Borgo Sant'Antonio Abate. Dopo 20 giorni l'uomo aveva fatto ritorno a casa, ed è stato immediatamente localizzato e messo in manette dai carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo gli inquirenti Marsiglia, ritenuto uomo dei clan Contini, era il braccio destro di Antonio Cristiano. Dovrà rispondere di associazione di tipo mafioso: si trova adesso detenuto nel carcere di Secondigliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

Torna su
NapoliToday è in caricamento