rotate-mobile
Mercoledì, 22 Marzo 2023
Cronaca

Arrestato sindaco nel casertano: avrebbe favorito clan camorristici

In manette Giorgio Magliocca, primo cittadino di Pignataro Maggiore. Avrebbe consentito al clan Ligato-Lubrano di continuare a gestire beni che erano stati confiscati e in gestione proprio al sindaco

Giorgio Magliocca, sindaco di Pignataro Maggiore - in provincia di Caserta - è stato arrestato questa mattina con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.

Magliocca, avvocato e consulente del ministero delle Telecomunicazioni quando era retto da Mario Landolfi, è stato nominato recentemente consulente anche dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe consentito al clan camorristico Ligato-Lubrano di continuare a gestire beni che erano stati confiscati e che erano stati dati in gestione proprio al sindaco.


Nei fatti: anziché destinare una villa e alcuni appezzamenti di terreno a scopi sociali, avrebbe permesso che l'edificio fosse devastato e che i terreni fossero coltivati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato sindaco nel casertano: avrebbe favorito clan camorristici

NapoliToday è in caricamento