menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Camorra, in manette Gaetano Amoruso: è il genero di Aldo Gionta

Secondo gli investigatori aveva assunto la direzione del clan dopo l'arresto del suocero, avendo la gestione e la custodia della cassa. Carriera precoce: a 16 anni discuteva di strategie criminali

Per gli investigatori aveva assunto la direzione del clan dopo l'arresto del suocero, avendo la gestione e la custodia della cassa del clan. A fiire n manette, Gaetano Amoruso, genero del boss Aldo Gionta (figlio di Valentino). I militari hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea.

LE INDAGINI - Gli inquirenti hanno documentato come già nel 2008 l'allora 16enne Gaetano Amoruso fosse un elemento che i vertici del clan ritenevano essere tra coloro che potevano discutere delle strategie criminali del sodalizio e che componevano il gruppo di fuoco. A sugellare questa "investitura" lo stesso Aldo Gionta, in un pizzino indirizzato a suo figlio Valentino sequestrato il 13 febbraio 2008 dalla Polizia penitenziaria del carcere di Milano Opera, mandava consigli al figlio e allo stesso Gaetano Amoruso, dando istruzioni su come comportarsi ed esercitarsi anche in vista di futuri omicidi e azioni delittuose che lo stesso boss avrebbe poi indicato.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento