Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Traffici illeciti, catturato in Grecia il capo latitante di un'importante organizzazione criminale

Si tratta di Francesco Stanzione, secondo gli inquirenti al vertice di un gruppo che avrebbe contrabbandato oltre 30 tonnellate di sigarette dall'Est Europa

Era stato arrestato lo scorso 27 febbraio in Grecia Francesco Stanzione, presunto capo latitante di un'organizzazione criminale dedita a traffici illeciti. In questi giorni è giunto a Roma all'aeroporto di Fiumicino, e messo in carcere.

Era stato destinatario – insieme ad altre otto persone – di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, tutti ritenuti appartenenti a un’organizzazione dedita al traffico internazionale di tabacchi lavorati esteri dall’Est Europa verso l’Italia.

In base alle risultanze delle indagini eseguite dagli specialisti del Gico della guardia di finanza di Napoli, il gruppo avrebbe contrabbandato oltre 30 tonnellate di sigarette, e aveva al vertice proprio lo stesso Stanzione.

Irreperibile al momento dell'esecuzione dell'ordinanza cautelare lo scorso 24 febbraio, sono scattate nuove indagini per capire dove si stesse nascondendo. La Direzione distrettuale antimafia lo ha quindi localizzato in Grecia, dove contava numerosi contatti sia nella città di Atene a Salonicco.

Emesso un mandato di arresto europeo, e interessata la divisione Sirene del servizio per la cooperazione internazionale di polizia, agenti greci sono riusciti a trovare l’abitazione in cui Francesco Stanzione aveva trovato rifugio, per poi catturarlo.

"Con la sua consegna alle autorità italiane – spiega la guardia di finanza – si può considerare conclusa un’operazione anticontrabbando tra le più rilevanti degli ultimi tempi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffici illeciti, catturato in Grecia il capo latitante di un'importante organizzazione criminale

NapoliToday è in caricamento