rotate-mobile
Cronaca Ponticelli

Estorsioni a un negoziante poi costretto a chiudere, arrestato 28enne dei Bodo-De Micco

A carico di Antonio Nocerino sono stati raccolti, secondo gli inquirenti, "gravi indizi di colpevolezza"

Ieri pomeriggio la polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Antonio Nocerino, 28 anni, ritenuto "gravemente indiziato dei  reati di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e rapina ai danni di un imprenditore della zona di Ponticelli".

La misura cautelare arriva a conclusione di un’attività d’indagine condotta dalla Squadra Mobile di Napoli, con la collaborazione del Commissariato Ponticelli.

Secondo la polizia sono stati raccolti "gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato", indiziato di aver estorto 30mila euro avvalendosi della capacità intimidatoria del clan Bodo-De Micco attivo nel quartiere.

La vittima ha prima subito il danneggiamento della propria attività commerciale, poi è stato costretto a chiuderla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni a un negoziante poi costretto a chiudere, arrestato 28enne dei Bodo-De Micco

NapoliToday è in caricamento