Terreno agricolo da "narcos" tra droga, esplosivi e armi: arrestato un uomo

La scoperta dei carabinieri a Pimonte. In manette un 50enne già noto alle forze dell'ordine

Un uomo residente a Pimonte, 50 anni già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Gragnano. È accusato di coltivazione di droga, detenzione illegale di armi, munizioni e materiale esplosivo.

La scoperta ad opera dei militari è avvenuta in un fondo agricolo della zona, di sua appartenenza. Lì erano state coltivate 34 piante di marijuana di altezza tra i 150 e i 180 centimetri. C'era anche un fucile calibro 36 senza di marca e matricola, 14 cartucce dello stesso calibro, tre ordigni artigianali ciascuno con 4 kg di polvere pirica, e 13 botti del tipo “cipolla”. Con questi, anche 100 micce a lenta combustione e senza etichettatura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le piante sono state campionate e poi distrutte, le armi e le munizioni sequestrate. Il materiale esplosivo è stato fatto infine brillare dagli artificieri. L'uomo è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento