Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca Scampia / Via Roma Verso Scampia

Camorra, arrestato a Secondigliano il nipote di "'O Marenaro": è il boss dei Vanella Grassi

Si tratta del classe '92 Antonio Coppola. Dovrà scontare 3 anni, 10 mesi e 25 giorni di carcere

Antonio Coppola, 30 anni, è ritenuto ai vertici della cosiddetta Vanella Grassi, clan camorristico secondiglianese.

Stamattina personale della Squadra Mobile e del Commissariato Scampia, in via Roma verso Scampia, lo ha tratto in arresto in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli - Ufficio Esecuzioni Penali, del 5 luglio scorso.

Coppola è stato condannato per associazione di tipo mafioso finalizzata al traffico di droga, per un residuo di pena di 3 anni, 10 mesi e 25 giorni.

Lo zio "eccellente"

Si tratta del nipote di Salvatore Petriccione (52 anni), alias “'O Marenaro”, che ha fondato il clan. Petriccione è al momento detenuto presso il carcere di Voghera in quanto destinatario nel febbraio 2022 di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio.

La storia della Vanella

La Vanella Grassi è un'organizzazione criminale che detiene secondo gli inquirenti il monopolio del traffico di sostanze stupefacenti e delle estorsioni nelle zone di Secondigliano, Scampia e San Pietro a Patierno, e nasce da un’evoluzione storica del clan Di Lauro che ha accorpato nella propria formazione anche le famiglie Leonardi e Marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra, arrestato a Secondigliano il nipote di "'O Marenaro": è il boss dei Vanella Grassi
NapoliToday è in caricamento