menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Videosorveglianza, immagine d'archivio (Ansa)

Videosorveglianza, immagine d'archivio (Ansa)

Spari contro un pescatore dopo una lite: in manette 20enne

Secondo gli inquirenti è l'autore dell'agguato a colpi di pistola avvenuto a Torre del Greco il 1 luglio 2018

Un ragazzo di 20 anni, di Ercolano, è stato arrestato e tradotto agli arresti domiciliari. L'accusa per lui è tentato omicidio, porto e detenzione illegale di arma da fuoco.

Avrebbe, secondo la ricostruzione dei carabinieri di Torre del Greco, tentato di uccidere nel luglio 2018 un pescatore a bordo della sua auto in un agguato a colpi d'arma da fuoco.

L'agguato fu compiuto il 1 luglio 2018 a Torre del Greco. Il sicario, insieme ad un complice e a due minorenni in sella a due scooter, inseguì la vettura del pescatore 23enne ed una volta raggiunta esplose tre colpi di pistola, i quali si conficcarono nella carrozzeria.

Secondo gli inquirenti, a sparare fu il 20enne: l'avrebbero identificato grazie alle immagini di telecamere di videosorveglianza. A quanto riferiscono gli investigatori mise in atto l'agguato per vendicarsi di un litigio avvenuto il giorno prima all'interno di un bar.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento