menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soldi in cambio di finti posti di lavoro negli ospedali, smascherata banda di truffatori

Il promotore dell'organizzazione raccontava di aver vinto gare d'appalto in realtà inesistenti

Lavoro, anche a Napoli, in cambio di denaro. È la falsa promessa che i carabinieri di Lusciano, in provincia di Caserta, hanno smascherato mettendo ai domiciliari un 68enne del posto e eseguendo altre 5 misure cautelari. L'accusa è associazione a delinquere finalizzata alla truffa.

Secondo le risultanze investigative, tra il febbraio 2015 e l'ottobre 2018 i sei indagati avrebbero indotto le vittime a versare somme di denaro tra i 100 e i 5mila euro. In cambio queste avrebbero lavorato presso ospedali e cliniche private della provincia di Napoli e di quella di Caserta, dove il promotore dell'organizzazione raccontava di aver vinto gare d'appalto in realtà inesistenti.

Per gli altri cinque indagati è scattato l'obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento