rotate-mobile
Cronaca

Carcere per i rapinatori di Rolex in trasferta: tra le vittime anche Cesara Buonamici del Tg5

La banda è accusata questa volta di una violenta rapina portata a termine a Riccione, in cui ad una coppia è stato sottratto un orologio dal valore di 40mila euro

È custodia cautelare in carcere per G.G. classe '79, L.M. classe '79 e L.M. Classe '89, presunta banda napoletana di rapinatori di orologi preziosi che operava in trasferta. I tre hanno ricevuto la notifica dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Pesaro. Sono ritenuti "gravemente indiziati" di aver commesso una violenta rapina ai danni di una coppia, questa portata a termine per impossessarsi di un orologio Patek Philippe Nautilus di oltre 40mila euro.

L'episodio risale al 22 agosto del 2020. I malviventi si erano appostati all'esterno del ristorante di Riccione dove le vittime stavano cenando, per poi inseguirle e strappar loro il costoso orologio, questo ferendo anche la donna della coppia. Simile il colpo portato a termine il giorno dopo, a Senigallia, dove erano riusciti a impossessarsi di un Rolex Daytona.

I tre, difesi dagli avvocati Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord, Fabio Segreti e Giuseppe Perfetto del Foro di Napoli, sono stati portati in carcere, dove stamattina saranno sottoposti ad interrogatorio di garanzia. G.G., peraltro, era già agli arresti domiciliari per la rapina commessa a Firenze nei riguardi della giornalista di Canale 5 Cesara Buonamici e di suo marito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere per i rapinatori di Rolex in trasferta: tra le vittime anche Cesara Buonamici del Tg5

NapoliToday è in caricamento