Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Rapinarono il calciatore Behrami: in due in manette

Lo scorso 20 dicembre i malviventi, due giovani pregiudicati napoletani, a bordo di un maxiscooter scipparono un prezioso orologio dal polso dell'azzurro alla Riviera di Chiaia

Behrami

Sono stati arrestati dagli agenti della sezione antirapina della Squadra Mobile di Napoli i due malviventi che lo scorso 20 dicembre rapinarono il calciatore del Napoli Valon Behrami del suo orologio, un prezioso 'Hublot'.

LA VICENDA - Erano le 19,30 circa quando Behrami, dopo aver parcheggiato la sua autovettura alla Riviera di Chiaia, fu avvicinato da due malviventi a bordo di un maxiscooter i quali, pistola in pugno, lo avevano costretto a consegnare il suo prezioso orologio da polso, per poi fuggire in direzione di piazza della Repubblica. A seguito della denuncia sporta dal calciatore alla polizia, la squadra mobile della Questura ha avviato una serrata attività info-investigativa, finalizzata all'individuazione degli autori della rapina.
Un'analisi approfondita del modus operandi posto in essere dai malviventi, le descrizioni somatiche degli stessi e la zona di "competenza", suffragata da parallela attività info-investigativa, ha consentito ai poliziotti della sezione Antirapina di arrivare all'identificazione dei due rapinatori, due giovani pregiudicati con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, della zona centrale della città. I due malviventi sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e chiusi nel carcere di Poggioreale. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono il calciatore Behrami: in due in manette

NapoliToday è in caricamento