Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Arrestati due latitanti del clan Mazzarella: erano nascosti in una villetta a Scalea

Si tratta di una coppia di coniugi condannati a maggio per associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga

I carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Napoli, con la preziosa collaborazione di quelli della Compagnia di Scalea (CS), hanno appena localizzato e arrestato due latitanti. A finire in manette, nell'ambito di una complessa indagine coordinata dalla DDA partenopea, i coniugi Ciro Monacella e Annunziata Falanga.

Entrambi ritenuti contigui al clan Mazzarella sono irreperibili dal maggio scorso quando l'autorità giudiziaria napoletana li ha condannati rispettivamente a 18 (Monacella) e 16 (Falanga) anni di reclusione per associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, aggravata dalle finalità mafiose. La coppia è stata sorpresa in una villetta a Scalea, comune del Cosentino.

Carcere per altro uomo del clan Mazzarella

Francesco Rinaldi, 30enne del rione Luzzatti ritenuto vicino al clan Mazzarella, è stato portato in carcere dai carabinieri. L'uomo era già ai domiciliari. Dovrà scontare 2 anni e 9 mesi di carcere per associazione mafiosa, rapina, estorsione e ricettazione.

Rinaldi è il figlio dello storico reggente nella zona della Maddalena del clan Mazzarella, soprannominato 'o pascià. L'ordine di carcerazione nei suoi riguardi è stato emesso dalla Corte di Appello di Napoli, per reati commessi a Napoli tra il 2010 e il 2013.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati due latitanti del clan Mazzarella: erano nascosti in una villetta a Scalea

NapoliToday è in caricamento