Napoletano ucciso a Milano, arrestati i presunti killer

Si tratta di un 34enne e di un 26enne. Il fratello del primo era il genero della vittima

Foto di D.Bennati

Si sono costituiti ai carabinieri i due presunti killer di Antonio Cristanti, il 63enne di Napoli ucciso nel pomeriggio di ieri a Rozzano, hinterland di Milano.

Dai militari si sono presentati un 34enne ed un 26enne. Il primo avrebbe esploso i quattro proiettili che hanno mortalmente ferito il partenopeo, il secondo era alla guida dello scooter usato per l'agguato.

AGGIORNAMENTI: "AVEVA ABUSATO DI UNA BAMBINA"

Due napoletani uccisi a Milano in meno di 12 ore

Il magistrato procederà ora con l'interrogatorio di garanzia. I due dovranno chiarire i motivi della loro azione criminale. Secondo i primi accertamenti, potrebbero esserci stati dissidi familiari tra la vittima ed alcuni parenti. Il 34enne è il fratello di un 41enne da anni ritenuto nel giro del traffico di droga e genero di Crisanti, essendo sposato con la figlia.

Non è ancora chiaro se questo omicidio sia collegato a quello avvenuto diverse ore prima a Basiglio, dove è stata uccisa un'altra persona di origini napoletane, Giuseppe Giuliano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggi la notizia su MilanoToday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento