Cronaca Saviano

Orrore a Saviano: genitori e sorella lo tenevano incatenato tra letto e armadio

La vittima è un 36enne affetto da problemi psichici. I familiari sono stati tratti in arresto

Veniva tenuto chiuso in casa, costretto a vivere tra letto e armadio con una catena di ferro. Si tratta del dramma scoperto a Saviano dai carabinieri. 

La vittima, un 36enne affetto da problemi psichici, era tenuto in quello stato dai due genitori (63 e 60 anni) e dalla sorella 35enne. Incensurati e disoccupati, dovranno rispondere di sequestro di persona aggravato e maltrattamenti in famiglia: sono stati arrestati.

Una situazione di assoluto degrado, quella che si sono visti davanti i carabinieri. Hanno trovato il 36enne legato al letto e all’armadio con due lucchetti, mentre una catena di ferro gli era stretta intorno alla caviglia. Drammatiche le condizioni igieniche in cui riversava.

Sul posto è stato fatto intervenire personale del 118 che ha prestato le prime cure del caso alla vittima. Subito dopo stato portato all’ospedale per ulteriori accertamenti, che sono tuttora in corso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore a Saviano: genitori e sorella lo tenevano incatenato tra letto e armadio

NapoliToday è in caricamento