Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Arrestati funzionario e assistente giudiziario della Corte d'Appello: mazzette per distruggere documenti

L'inchiesta con titolari il sostituto procuratore Henry John Woodcock e il procuratore aggiunto Sergio Ferrigno

Secondo gli inquirenti distruggevano atti giudiziari e fornivano notizie coperte da segreto in cambio di mazzette. Un funzionario ed un assistente giudiziario, entrambi in servizio presso la Corte d'Appello di Napoli, sono finiti agli arresti domiciliari nell'ambito di un'inchiesta - titolari il sostituto procuratore Henry John Woodcock e il procuratore aggiunto Sergio Ferrigno - della procura partenopea.

A notificare loro la misura cautelare è stato il Nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza. Al funzionario giudiziario sono contestati i reati di soppressione e distruzione di atti veri, corruzione, peculato, accesso abusivo ad un sistema informatico e truffa in danno dell'Amministrazione. All'assistente giudiziario i reati di corruzione, accesso abusivo a un sistema informatico e truffa in danno dell'Amministrazione.

Tra le risultanze degli inquirenti anche delle immagini registrate da telecamere installate proprio ai fini delle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati funzionario e assistente giudiziario della Corte d'Appello: mazzette per distruggere documenti
NapoliToday è in caricamento