Cronaca Via Panoramica

Bomba danneggia edificio e ferisce un uomo: arrestato il figlio del padrone di casa

Col 20enne in manette anche un 19enne. Il ragazzo ha ammesso di aver innescato l'ordigno perché "in disaccordo con la gestione dei soldi" da parte del familiare

Ci sono novità investigative sulla bomba esplosa nella tarda serata di ieri a Terzigno, in via Panoramica, al confine col Comune di Boscoreale. Un 20enne ed un 19enne, entrambi incensurati e di Poggiomarino, sono stati arrestati dai carabinieri. Il meno giovane dei due ha ammesso di aver messo la bomba, indirizzata a suo padre: voleva – spiegano i carabinieri – "fargliela pagare in modo eclatante" circa la sua gestione del denaro.

Nell'edificio colpito dalla deflagrazione non c'erano inquilini, ma l'episodio ha comunque portato al fermineto di un uomo di 76 anni che transitava a pochi metri dall'esplosione all'interno della sua automobile. L’esplosione è stata potentissima: ha causato gravi danni alla facciata dell’edificio, e danneggiato quattro auto in sosta.

Bomba a Terzigno, ferito un uomo

I carabinieri nei paraggi, allertati dall'esplosione, sono rapidamente intervenuti. A pochi metri dal luogo della deflagrazione hanno trovato il 20enne ed il 19enne in sella ad uno scooter, peraltro con la targa nascosta da nastro adesivo. Sono stati fermati: il 20enne ha ammesso di aver compiuto il gesto ed ha spiegato il motivo. Il 19enne gli aveva dato una mano.

Ora dovranno rispondere di detenzione di materiale esplodente, danneggiamento aggravato e lesioni, e lo stabile è stato dichiarato inagibile dai vigili del fuoco di Castellammare di Stabia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba danneggia edificio e ferisce un uomo: arrestato il figlio del padrone di casa

NapoliToday è in caricamento