rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
L'arresto / Mugnano di napoli

Armi e droga in casa, in manette un 30enne: nei guai anche compagna e zia

La scoperta dei carabinieri a Mugnano

Viene sorpreso a bordo di uno scooter, lontano dal suo comune di residenza nonostante l'obbligo di dimora, e in possesso di nove dosi di marijuana. E quando i carabinieri decidono di perquisire anche la sua abitazione, trovano altra droga e armi. Per tutto questo è stato arrestato un 30enne di Mugnano di Napoli. Ma provvedimenti sono scattati anche per la sua convivente e sua zia. L'uomo, che era sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di dimora nel comune di residenza, è stato fermato dai carabinieri della stazione di Qualiano mentre sul proprio scooter stava percorrendo via Marchesella di Giugliano in Campania.

La presenza del 30enne in quel comune era già motivo di arresto in flagranza per l'inosservanza della misura. Quando i carabinieri lo perquisiscono e trovano nel borsello 9 dosi di marijuana, decidono di controllare anche la sua abitazione: lì trovano altri 7 grammi della stessa sostanza e una pistola a salve calibro 9 senza il tappo rosso. Un sequestro che ha comportato la denuncia a piede libero per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di armi della 29enne moglie convivente dell'uomo. Durante la perquisizione estesa anche nella vicina abitazione della 60enne incensurata zia dell'arrestato, i militari hanno rinvenuto e sequestrato 10 sacchetti di marijuana per un peso complessivo di 746 grammi e la somma contante di 3.500 euro ritenuta provento del reato. Per la 60enne l'arresto, dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio. I due arrestati sono in attesa di giudizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi e droga in casa, in manette un 30enne: nei guai anche compagna e zia

NapoliToday è in caricamento