menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arpac, i dati dell'aria dopo i festeggiamenti di Capodanno: "Situazione allarmante"

Le centraline dell'Agenzia hanno registrato un'imponente presenza di inquinanti. Borrelli: "Ci stiamo autodistruggendo, deve cambiare il nostro modo di festeggiare"

L'Agenzia regionale per la protezione ambientale, l'Arpac, ha reso noti i dati riguardanti l'inquinamento dell'aria registrati nella giornata di ieri dopo i festeggiamenti di Capodanno.

Pesante la presenza di inquinanti. Una “situazione allarmante riguardo la salute dell’aria della nostra città”, è stato il commento del consigliere regionale Francesco Borrelli.

I numeri “ci dimostrano che, in pratica – prosegue Borrelli – ci stiamo avvelando da soli, ci stiamo autodistruggendo. L’esplosione dei botti e gli incendi dei rifiuti durante la notte di San Silvestro hanno provocato un‘ingente quantità di sostanze inquinanti nell’atmosfera. È una rotta che va assolutamente invertita, presto, prima che sia troppo tardi e si creino danni irreparabili all’ecosistema simili ad una immensa Terra dei fuochi”.

“Se teniamo alla nostra salute, a quella dei nostri discendenti e a quella della nostra terra – ha proseguito ancora il consigliere – dobbiamo cambiare radicalmente il nostro stile di vita e cominciare a comportarci in modo civile, sopratutto durante i festeggiamenti”.

dati-arpac-capodanno-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento