menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Estorsioni, finisce in manette reggente del clan Licciardi

Arrestato il 44enne Antonio Errichelli. L'accusa: estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di alcuni imprenditori della zona ai quali nel 2008 aveva imposto il pizzo

Antonio Errichelli, 44 anni, ritenuto l'attuale reggente del clan camorristico dei Licciardi operante a Napoli e provincia è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Napoli.

Al boss, trovato nella sua abitazione, i militari dell'arma hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della Dda partenopea per estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di alcuni imprenditori della zona ai quali nel 2008 aveva imposto il pizzo.

I carabinieri hanno assicurato alla giustizia anche un suo gregario, Gianfranco Leva, ritenuto affiliato al clan, che aveva aiutato il suo capo nel cercare di imporre il pagamento alle vittime. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento