menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Medico napoletano consegna al Papa il decalogo per curare il dolore

L'incontro tra il professor Corcione, presidente della Società italiana di anestesia analgesia rianimazione e terapia intensiva e direttore Anestesia e Rianimazione dell'Ospedale Monaldi, e il Pontefice

Il professor Antonio Corcione, presidente della Società italiana di anestesia analgesia rianimazione e terapia intensiva e direttore Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Monaldi di Napoli, ha consegnato a Papa Francesco "l'Impegno contro il dolore dei medici italiani".

Il medico napoletano, si legge sul Mattino, ha così commentato: “Attraverso l’incontro con il Sommo Pontefice vorremmo che da semplice problema sanitario il tema del dolore fosse una vera e propria questione etica mondiale. Con questo atto i medici italiani sottopongono all’attenzione del mondo intero il problema della sofferenza inutile come questione etica, umana e culturale che deve essere finalmente affrontata in modo strutturato e unitario: non solo da tutti i professionisti della salute, ma anche dalle massime autorità morali, politiche e sanitarie di tutto il mondo”. 

Un decalogo che impegna tutti i medici a curare il dolore dei propri pazienti e a farsi carico della sofferenza, fisica e morale che è causata dal dolore stesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Galleria Vittoria, presidio del Pd: "Napoli deve tornare percorribile"

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

  • Politica

    De Magistris e il futuro della città: "Sono molto preoccupato"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento