rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Arrestato il boss Antonio Caiazzo. Tra i cento latitanti più pericolosi d'Italia

L'uomo era in un appartamento a Villaricca. Nel corso della guerra con gli Alfano, nella primavera del 1997 fu uccisa da una pallottola vagante Silvia Ruotolo

È stato arrestato il boss Antonio Caiazzo, ritenuto il capo storico capo del clan operante nei quartieri Vomero ed Arenella. Il 53enne, latitante dal marzo 2011, è stato catturato in un appartamento Villaricca (insieme a lui c'era un pregiudicato) dagli agenti della Sezione Narcotici della Squadra Mobile di Napoli.

Caiazzo era inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi d'Italia. Condannato in primo grado a 26 anni di carcere per associazione per delinquere di stampo mafioso, traffico di stupefacenti, estorsione ed altri reati, era stato scarcerato per un vizio di forma nella procedura di estradizione attivata dopo il suo arresto avvenuto in Spagna nel dicembre 2008.

Era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare estesa in ambito internazionale, ma i poliziotti lo hanno arrestato per un ordine di carcerazione della Procura di Ascoli Piceno, sulla base di una condanna a 7 mesi di reclusione per danneggiamento.

Agli inizi degli anni '90 Caiazzo aveva costituito un proprio gruppo criminale e grazie ai legami stretti con il clan Polverino di Marano aveva scatenato la guerra con gli Alfano. Uscito vincente dalla faida, Caiazzo, aveva cacciato Alfano dal territorio, costringendolo a trasferirsi nella zona della «Torretta». Nel corso della guerra tra i due clan nella primavera del 1997, fu uccisa da una pallottola vagante Silvia Ruotolo. Le dichiarazioni di Rosario Privato, divenuto collaboratore di giustizia, portarono all'arresto di Alfano spianando la strada a Caiazzo, che con l'alleato Luigi Cimmino assunse il controllo dei traffici illeciti nella zona dell'Arenella e del Vomero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il boss Antonio Caiazzo. Tra i cento latitanti più pericolosi d'Italia

NapoliToday è in caricamento