Cronaca

Omicidio Annalisa Durante, il killer scarcerato dopo 16 anni di carcere

Trentacinque anni oggi, ha sempre sostenuto di non aver mai avuto intenzione di uccidere la 14enne, e che si stava difendendo da un agguato dei Mazzarella

Annalisa Durante, a sx i funerali (Ansa)

Era la primavera del 2004 quando fu arrestato per l’omicidio di Annalisa Durante. Lei aveva 14 anni, Salvatore "il rosso" ne aveva 19. Proprio lui, l'adesso 35enne Salvatore Giuliano, adesso è libero dopo una condanna a 20 anni ridotta a 16 per buona condotta.

Giuliano a processo tenne un profilo bassissimo, lo stesso che ha avuto in carcere comportandosi da detenuto esemplare. Di quella sera – era il 27 marzo 2004, in via Vicaria Vecchia – disse di non aver mai avuto intenzione di uccidere la ragazza, che si stava difendendo da un agguato dei Mazzarella.
Figlio di Luigi Giuliano, aveva un cognome pesante per Forcella il 19enne. Per i Mazzarella era una discendenza scomoda.

Giuliano è tornato in città, scarcerato in pieno lockdown. Ha ritrovato anche quella stessa Forcella che aveva lasciato oramai molti anni fa. Con i clan a farsi una guerra "a bassa intensità" e stese – ce n'è stata una in vico Scassacocchio – che troppo spesso portano al ferimento anche di innocenti. Com'era Annalisa Durante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Annalisa Durante, il killer scarcerato dopo 16 anni di carcere

NapoliToday è in caricamento