menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pentita scomparsa, la rivelazione: violentata e uccisa

Anna Sodano, la pentita di camorra di 27 anni che nel 1998 sparì dall'albergo nel quale si trovava sotto protezione, sarebbe stata violentata e uccisa. A dirlo è Vincenzo Sarno, ex capo clan a Ponticelli

Violentata e uccisa: questa la tragica fine di Anna Sodano secondo le parole di Vincenzo Sarno, ex capo clan di Ponticelli che ha confessato ai magistrati di essere stato presente durante le violenze e l'omicidio della donna. A riportarlo è il quotidiano Il Roma.

Anna Sodano, era una pentita di camorra che, quando sparì dall'albergo in cui si trovava sotto protezione, aveva solo 27 anni.


Il caso è stato riaperto dopo le dichiarazioni di Sarno. L'eliminazione sarebbe stata decisa perché la donna avrebbe rappresentato, con le sue rivelazioni, un pericolo per la cosca. La Sodano fu vittima di un vero e proprio tradimento. Un'amica la chiamò per un appuntamento, davanti a lei però si presentarono - secondo quanto scrive il Roma - due sicari che l'avrebbero prima violentata e poi uccisa. Nel 2000 il marito della donna è stato anch'egli ucciso: dopo essere stato scarcerato fu eliminato perché aveva deciso di pentirsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Campania in zona arancione: ore decisive

  • Cronaca

    Vaccini, Verdoliva: “Ecco cosa è accaduto ieri alla Mostra d’Oltremare"

  • Attualità

    Covid, si apre un nuovo centro vaccinale a Lago Patria

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento