Cronaca

Animali abbandonati: estate di straordinari per i vigili del fuoco

Il garante degli animali del Comune, Stella Cervasio, racconta il lavoro dei vigili dal primo giugno ad oggi: tra randagi e animali abbandonati, la media è di un intervento al giorno

Più di trecento interventi dal primo giugno ad oggi: la media delle chiamate ai vigili del fuoco per abbandono di animali è di quasi una al giorno. È Stella Cervasio, giornalista di Repubblica e garante degli animali per il Comune di Napoli, a riportare i dati dell'estate 2013. Gli abbandoni sono aumentati del 20 percento, e cresce vertiginosamente il numero dei randagi: venduti dai negozi senza troppo badare ai controlli delle autorità sanitarie, molto spesso sfuggono agli acquirenti. In molti poi non sterilizzano cani e gatti, lasciando in strada le loro cucciolate.

Non solo cani e gatti: oramai anche i gabbiani sono parte integrante della fauna cittadina. Per catturare piccioni o per riposare, spesso restano intrappolati nelle guglie delle chiese, e tocca ai vigili aiutarli. Stella Cervasio spiega in che cosa consiste il lavoro che quest'ultimi, quotidianamente, portano a termine per gli animali. Ieri un gattino, rimasto intrappolato il motore ed il radiatore di un'auto, è stato messo in salvo. Il mese scorso un cavallo è stato tirato fuori dal burrone in cui era precipitato. Animali che, senza l'aiuto dei vigili, non avrebbero avuto speranza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali abbandonati: estate di straordinari per i vigili del fuoco
NapoliToday è in caricamento